Nuova Rubrica: Le Atrocità Immobiliari


A tutti sarà capitato, magari più volte nella vita, di avere avuto incontri o scontri ravvicinati con fantomatici esperti dell’immobiliare. Saper vendere una casa, accogliere le richieste del cliente, diciamocelo non è per tutti! Le atrocità immobiliari non risparmiano proprio nessuno e possono riguardare anche il tetto che hai sulla tua testa, proprio in questo momento!

Vendere da solo il tuo immobile e/o venderlo con professionisti poco seri, potrebbe portarti a correre rischi davvero grossi, tra cui pagamenti di penali, sanzioni, risarcimenti, atti di vendita nulli, risarcimento agli acquirenti etc...

Oggi leggerai un fatto “tratto da storia vera” accaduto a Riccardo (nome di fantasia):


Riccardo mi contatta direttamente al telefono: mi racconta di voler vendere l’abitazione in cui risiede. Ha acquistato l’abitazione da un privato ormai 15 anni fa per abitarci con la moglie. Tutt’ora vive in questa appartamento da 200 mq ma è da solo da circa 3 anni, da quando ha divorziato. Nonostante la trascuratezza della casa il mio occhio esperto vede un buon potenziale: con qualche ristrutturazione poteva uscirne un gioiellino.

Dopo aver visitato l’intero immobile spiego a Riccardo che il passaggio successivo per eseguire la Valutazione Specifica di Mercato, sarà quello di analizzare la documentazione.

Avverto il cliente che si potrebbero riscontrare dei problemi intraprendendo questo percorso e che la valutazione oltre a fornirci un prezzo di vendita, ha proprio lo scopo di individuare eventuali difformità che renderebbero la casa non idonea alla vendita.



Riccardo ci racconta di aver acquistato la casa esattamente così da un privato; GLI è STATO VENDUTO UN IMMOBILE NON CONFORME. senza saperlo, In sua insaputa, il nostro cliente, acquistò un immobile con un abuso edilizio e non solo, il fatto grave è che ora ha tra le mani un immobile non idoneo alla vendita.

Durante il periodo dei lavori, si fecero avanti dei possibili acquirenti, di cui uno ha poi avanzato una concreta proposta di acquisto. Essendo l’acquisto vincolato a un mutuo, siamo riusciti a sistemare la situazione appena nei tempi necessario per la sua approvazione.

Tutto sommato, possiamo dire che – nonostante i 5.000 euro che ha speso per sistemare l'immobile tutto è andato a buon fine, abbiamo risolto la situazione e abbiamo anche venduto il suo appartamento in pochissimo tempo!

Ricapitolando in 2 punti: 1.Riccardo non avrebbe potuto vendere la sua casa;

2. Se fosse invece arrivato alla vendita e il nuovo l’acquirente si fosse accorto del problema successivamente (come è accaduto a lui), avrebbe dovuto procedere con l’annullamento dell’atto e con tutte le conseguenze del caso.


Ricorda: chi davanti al notaio dichiara che la casa sia urbanisticamente e catastalmente apposto, sei tu venditore e non l’acquirente, con tutte le responsabilità connesse!


La storia di Riccardo dovrebbe far riflettere sui reali rischi di vendere in autonomia la propria casa, ma anche nell'importanza di procedere all’acquisto con il supporto di un professionista.


RICORDA

*L’unico modo per tutelarti al 100% e vendere casa in totale tranquillità è la VALUTAZIONE SPECIFICA DI MERCATO*


. .

.

.

Continuate a seguirci!

Chiamaci senza impegno allo 06.94805128

oppure clicca sul link: https://www.fabiomelis-affarefatto.com/valuta-il-tuo-immobile



Come sempre spero di esserti stato di aiuto.


Buona vendita!



Rif.ME

15 visualizzazioni0 commenti