top of page

COME ARREDARE LA CASA AL MARE IN 6 MOSSE (SPENDENDO POCO)

Vacanza significa relax e divertimento. Ma per qualcuno fa rima anche con casa al mare e, quindi, con la necessità di arredarla o di ri-arredarla, portando una ventata di novità.

Magari è stata appena acquistata, oppure semplicemente la si vuole rinnovare.

In ogni caso, non è facile scegliere i giusti colori, i materiali migliori e la disposizione dei mobili perfetta, per un’abitazione che si usa in modo più limitato durante il corso dell’anno.

Bisogna fare i conti con gli spazi e soprattutto con il budget, che spesso è più limitato rispetto a quello previsto per l’abitazione principale.

Una buona notizia? Si può decorare il proprio rifugio per le vacanze anche spendendo poco! Ecco come.




Scegli uno stile preciso per la tua casa al mare

Il primo passo per arredare la propria casa al mare è quello di avere un’immagine più o meno chiara di quale risultato si vuole ottenere.

Bisogna quindi partire dallo stile che più ci piace. Qualche esempio? Il classico marinaro o mediterraneo, un moderno shabby-chic o un sempre adatto provenzale.

Tutti gli arredi e le decorazioni andranno poi scelti in base a questo filo conduttore. Da non dimenticare che anche un’atmosfera più moderna e minimal si addice molto bene all’appartamento per le vacanze.


Valorizzare la luce naturale in casa

Quando si pensa a una spiaggia, la prima cosa che viene in mente sono i raggi del sole che si riflettono sull’acqua. Ecco perché una casa al mare deve essere un ambiente prima di tutto luminoso.

Vanno quindi valorizzate le finestre, piccole o grandi che siano, e tutte le aperture sull’esterno.

Per quanto riguarda gli angoli più in ombra, invece, si può optare per lampade collocate nella giusta posizione, ma anche per efficaci giochi di specchi.


Quali colori usare per le pareti

Con quali tinte possiamo abbellire la nostra casa al mare? Sicuramente con quelle che richiamano l’ambiente in cui siamo inseriti.

Prima di tutto, quindi, il bianco, che se applicato alle pareti aiuta a rendere gli spazi più luminosi e soprattutto non annoia mai.

Se però vogliamo concederci almeno un muro colorato, si può optare per tinte pastello che richiamino l’azzurro dell’acqua, le diverse sfumature della sabbia, oppure un verde che trasmette l’idea di un maggiore contatto con la natura. Meglio evitare invece i toni caldi.

Infine, quando si scelgono le tinte per le pareti, può essere utile orientarsi su rivestimenti anti-umidità, che si preserveranno anche durante i mesi più freddi, quando probabilmente la casa rimarrà vuota e chiusa.


I materiali da preferire per la casa al mare

Anche nella scelta dei materiali e dei tessuti con cui arredare la casa al mare è bene richiamare l’ambiente circostante. Ottima scelta il legno, compreso il vimini intrecciato, (per i mobili esterni meglio se è stato prima trattato).

Un’altra opzione può essere il ferro battuto, bello e durevole. In generale, bisogna ricordarsi di prediligere materie prime che resistano all’umidità e alla salsedine, e quindi opportunamente trattati, anche per quanto riguarda i tessuti.

Stoffe fresche, leggere e semplici da lavare, come il cotone o il lino, sono l’ideale per garantire un’atmosfera rilassante e poca manutenzione.


Su quali decorazioni puntare

Oltre ai mobili, l’arredo di una casa viene completato da tutti quegli oggetti che la decorano e contribuiscono a renderla più personalizzata. Quando si parla di un’abitazione per le vacanze, si può optare per quadri e soprammobili che si inseriscano bene nel contesto.

Immagini o riproduzioni di pesci, stelle marine e coralli riporteranno l’atmosfera del mare dentro le mura domestiche. Una bottiglia di vetro con un po’ di sabbia o con la riproduzione in legno di una nave può completare l’opera. L’importante è non esagerare: gli spazi dovrebbero sempre risultare ampi e ariosi.

Una buona idea è quella di puntare su mobili essenziali per ogni stanza e aggiungere un paio di dettagli per dare un tocco del tutto personale alla zona. Sono utili anche tutte le strategie salva-spazio come sedie pieghevoli, tavoli estensibili e divani letto, per quando sono previsti ospiti.


Arredare la casa al mare spendendo poco: il riuso

Non è necessario superare il budget previsto per avere una casa al mare arredata come piace a noi. Basta utilizzare un po’ di creatività e buon gusto, puntando magari sul riuso e sul riciclo.

Un remo non più funzionale può diventare un pratico appendiabiti, delle corde da marinaio possono essere utilizzate per decorare la sala o la camera da letto e anche qualche sasso raccolto sulla spiaggia può trasformarsi in un soprammobile.


Non dimenticare gli esterni della casa

Nemmeno nella casa al mare bisogna dimenticare gli spazi esterni. Un’amaca sul terrazzo, sedie di vimini intrecciato oppure ottenute da materiale di riciclo e qualche lucina posizionata nei punti giusti faranno in modo che l’ambiente diventi più accogliente per una serata da soli o in compagnia

.

.

Continuate a seguirci!

Chiamaci senza impegno allo 06.94805128

oppure clicca sul link: https://www.fabiomelis-affarefatto.com/valuta-il-tuo-immobile



Come sempre speriamo di esserti stati di aiuto.


Buon inizio settimana!



Rif.- immobiliare.it

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page